Hamlet Solo di Lenz Fondazione arriva a Modena venerdì 28 febbraio 2020 nell’ambito di Trasparenze Stagione, ore 21.00 Teatro dei Segni (via San Giovanni Bosco 150/b). Summa di una lunga e profonda esperienza artistica con gli attori ‘sensibili’ iniziata oltre dieci anni fa, le molteplici riscritture sceniche dell’Hamlet sono diventate un luogo poetico fondamentale nella ricerca teatrale di Lenz. 

Da William Shakespeare
creazione Francesco Pititto, Maria Federica Maestri
traduzione, drammaturgia, imagoturgia Francesco Pititto
regia, installazione, costumi Maria Federica Maestri
musica Andrea Azzali
interprete Barbara Voghera
Attori in video Liliana Bertè, Franck Berzieri, Guglielmo Gazzelli, Paolo Maccini, Vincenzo Salemi
Luci Alice Scartapacchio
Produzione Lenz Fondazione

Durata 50′

BIGLIETTO: 10 € 
UNDER 25: 5 € 

INFO E PRENOTAZIONI:
biglietteria@trasparenzefestival.it
345 6018277

In questo Hamlet Solo si esplicita un dispositivo drammatico che rivela la natura orfana di Amleto, la sua inevitabile e assoluta solitudine scenica ed esistenziale; in un attraversamento senza respiro del testo l’attrice implode dentro gli altri personaggi, unico strumento ‘vivo’ di una partitura visiva di spettri. I dialoghi con Orazio, la Regina, il Fantasma del Padre, Guild and Rose, gli Attori, I Becchini e Re Claudio vengono inflessi nell’unico duello eroico possibile, quello dell’attore con se stesso.
Ponte polifonico tra antico e moderno, tra generale e particolare, tra lingua e dialetto, l’Hamlet di Shakespeare si fa eco potente dell’arte del teatro nella contemporaneità e nel rinnovamento del linguaggio. Poesia, drammaturgia, regia, lavoro dell’attore – tra ventesimo e ventunesimo secolo – di nuovo a ricercare insieme le condizioni della nascita, dello svelamento, dell’esistere e del non esistere, dell’enigma e dell’impossibilità del rappresentare.

BIO

Lenz Fondazione realizza un complesso progetto di creazioni performative e visuali contemporanee e di coproduzioni musicali e teatrali in collaborazione con istituzioni territoriali, nazionali ed internazionali, di pratiche laboratoriali integrate rivolte a persone con disabilità psichica, intellettiva, sensoriale. Fondata nel 2014 dalle Associazioni Culturali Lenz Rifrazioni e Natura Dèi Teatri, ne raccoglie l’eredità storica continuandone l’azione di ricerca artistica, creazione, formazione, ospitalità internazionale.
La direzione artistica della Fondazione è curata da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto.

Barbara Voghera nasce a Parma nel 1973. Dal 1997 frequenta i laboratori teatrali rivolti a persone con disabilità intellettiva diretti da Lenz (Pratiche di Teatro Sociale) e nel 1999 comincia il suo percorso professionale interpretando il ruolo di protagonista in Ham-let, spettacolo invitato in Festival e rassegne teatrali internazionali. Continua il suo cammino artistico partecipando a tutte le più significative produzioni della Compagnia.

www.lenzfondazione.it

IL CARTELLONE

Grazie al Protocollo di Intesa “Teatro e Salute Mentale”, sottoscritto dagli Assessorati regionali alla Cultura, alle Politiche Giovanili, alle Politiche per la Legalità e alle Politiche per la Salute, si è costruito un terreno comune per la valorizzazione del Teatro, elemento di benessere psichico e, soprattutto, di crescita individuale e collettiva. Si tratta di un vero e proprio cartellone trasversale che intende promuovere le compagnie teatrali operanti nei diversi Dipartimenti di Salute Mentale della Regione Emilia-Romagna. Le produzioni teatrali, realizzate dalle compagnie, diventano parte integrante delle Stagioni teatrali regionali, per una loro valorizzazione sociale e culturale.