ore 10.00-18.00
Foyer Teatro Storchi e altri spazi del centro storico
Che arte sarà?
Proposte e idee per una pratica di teatro sociale del futuro
Incontro internazionale sull’arte del teatro in ambito sociale.
Organizzato da Teatro dei Venti, Teatro Ebasko, Coordinamento Teatro Carcere Emilia-Romagna.
In collaborazione con Emilia Romagna Teatro Fondazione e ATER – Associazione Teatrale Emilia Romagna.

Viene da chiedersi dove sia, oggi, il teatro: che strade stia percorrendo, che dinamiche stia affrontando. Di fatto, da tempo, si registra una vitalità inusitata, ma non sorprendente, in quel teatro ampio, vario, complesso che nasce dal mondo della diversità e del disagio.
Nel teatro che si definisce “sociale”, figlio di origini segnate da marginalità o difficoltà, il rapporto attore-spettatore si rinnova; la regia re-inventa pratiche di montaggio arricchite dal confronto, a volte dalla cura, del disagio; la drammaturgia parla lingue e storie impregnate di alterità. È un teatro che ha in sé le stimmate della necessità e dell’eticità, “prodotti” scenici che conservano una matrice forte di inclusione e di ascolto.

È questo un movimento? Quali possono essere le pratiche per un teatro sociale del futuro?
Il Trasparenze Festival intende creare una giornata di riflessione e lavoro per rispondere a queste domande e individuare dei punti cardine comuni per una pratica futura.

Gli ospiti, artisti italiani e internazionali, critici, istituzioni, coopereranno in diversi tavoli di lavoro coadiuvati da mediatori esperti e membri del Coordinamento Teatro Carcere Emilia Romagna. Ogni tavolo lavorerà ad uno specifico tema declinato nell’ambito del teatro sociale:

  • regia
  • drammaturgia
  • lavoro attorale
  • organizzazione.
Programma della giornata

Domenica 13 maggio
Foyer Teatro Storchi
Ore 10:00 Apertura lavori – presentazione di Claudio Longhi, Andrea Porcheddu, Gerardo Guccini.

Ore 11:30 Trasferimento nei luoghi di lavoro in diversi spazi istituzionali del centro storico.

Dalle ore 12:00 alle ore 17:00 (con pausa pranzo) Cooperazione ai tavoli di lavoro in diversi luoghi della città.

Foyer Teatro Storchi
Ore 18:00 Restituzioni di ogni mediatore.
Conclusioni a cura di Claudio Longhi, Andrea Porcheddu, Gerardo Guccini.

Teatro dei Segni
Ore 21:00 Ubu Re – spettacolo del Teatro dei Venti, regia Stefano Tè.

L’incontro vuole aprirsi ad un numero limitato di uditori, in particolare a studenti e operatori interessati. I tavoli di lavoro a cui è possibile prendere parte sono: regia, drammaturgia, lavoro attorale, organizzazione.

Per partecipare è necessario compilare il form sottostante.
Agli iscritti verrà inviata una mail di conferma con il programma dettagliato della giornata.

9 + 1 =